Difesa F

Di seguito sono riportate alcune sequenze di esercizi di difesa: questi non hanno la pretesa di rappresentare tutti e gli unici esercizi possibili da effettuare ma desiderano essere uno spunto per tutti coloro che vogliano migliorare le proprie stick skills. I primi tre esercizi proposti hanno l’obiettivo di migliorare la tecnica della difesa uno conto uno, mentre l’ultimo esercizio coinvolge l’intera difesa ed esplora dinamiche in cui il lavoro di squadra, l’aiuto reciproco e la comunicazione si rendono necessarie.

2 Defensive Drills | Women’s Lacrosse

  • (0:00-0:47) Il primo esercizio proposto è utile per allenare i difensori a muoversi lateralmente in modo rapido per evitare di essere superati in velocità dagli attaccanti. Si lavora in coppie, entrambi i giocatori sono senza stecca. L’attaccante si avvicina correndo al difensore, tra i due giocatori sono posizionati due coni alla distanza di circa 2-3 metri. Il difensore deve muoversi il più velocemente possibile tra un cono e l’altro in modo da impedire all’attaccante di oltrepassare la linea che li separa; per fare ciò è necessario tenere le gambe ben piegate e le braccia in avanti. Questo esercizio ricalca la tipica situazione di 1 contro 1 che si crea spesso durante una partita.
  • (0:48-1:18) Anche nel secondo esercizio si lavora in coppia; entrambi i giocatori usano le rispettive stecche. L’attaccante parte con la palla o riceve la palla a seguito di un passaggio e si avvicina al difensore: si gioca quindi un 1 contro 1 nel quale l’obiettivo del difensore è respingere l’attaccante indirizzandolo verso uno dei due lati. Tutti e due gli esercizi possono essere effettuati da qualsiasi punto dell’area degli 11 metri.

Strengthen Your Team’s Individual Defense with this 1-on-1 Drill!

L’esercizio consiste in una sfida 1 contro 1 tra attaccante e difensore non in prossimità dell’area, bensì sulle fasce laterali del campo.
Si delimita infatti una zona rettangolare lungo una fascia del campo che non deve essere oltrepassata né dall’attaccante né dal difensore.
L’attaccante si posiziona su un lato corto del rettangolo e riceve un passaggio da un compagno; il difensore, inizialmente collocato a circa 2 metri dall’avversario, comincia immediatamente a fare pressing e contatto in modo da evitare che l’attaccante proceda o riesca ad effettuare un passaggio.
L’obiettivo dell’attaccante consiste quindi nell’effettuare uno o più dodge efficaci per liberarsi dalla pressione imposta dal difensore; il difensore deve invece fare subito contatto e cercare di impedire che l’attaccante avanzi muovendosi con rapidità lateralmente.
È bene che tutti i giocatori provino ad assumere sia il ruolo di difensore sia il ruolo di attaccante; è inoltre possibile variare l’ampiezza della fascia valida entro cui giocare.

Progressive Team Drills for Women’s Lacrosse

Per lo svolgimento dell’esercizio si consiglia di dividere la squadra in due gruppi, un gruppo di attacco e uno di difesa. Ciascun attaccante ha una palla. Si posizionano diversi conetti lungo tutta la lunghezza del campo a distanza di 3 metri l’uno dall’altro. Il primo attaccante parte correndo dalla parte destra della linea che congiunge i conetti, il difensore lo segue e difende come se non volesse che l’attaccante oltrepassasse la linea. Affinchè l’esercizio sia svolto nella maniera corretta sarebbe meglio che l’attaccante corresse al limite della linea per permettere il contatto al difensore, proteggendo molto bene la sua stecca. Ad ogni cono l’attaccante temporeggia per una manciata di secondi provando a dribblare il difensore. Non appena l’attaccante si ferma al conetto per provare un dodge anche il difensore si ferma e rimane bilanciato nella sua posizione, facendo contatto. Una volta che la prima coppia arriva al quarto conetto parte la seconda. Si consiglia di ripetere l’esercizio invertendo la squadra dell’attacco con quella della difesa.

Progressive Team Defense Drill

Un egual numero di attaccanti e difensori vengono schierati e posizionati sull’area. In particolare gli attaccanti si posizionano sulla linea dei 15 metri, i difensori al limite degli 11 metri. Ogni squadra (difesa e attacco) può ad esempio essere composta da 7 giocatori: ogni attaccante è abbinato al suo difensore e questi lavorano come coppia.
Ciascuna coppia è invitata caldamente a rimanere all’interno della propria area di competenza. Il primo attaccante ha la palla ed effettua un 1 contro 1 con il proprio difensore.
Per rendere l’esercizio efficace l’attacco deve giocare al 100% della sua velocità e potenza, la difesa sarà portata a reagire con altrettanta intensità.
L’esercizio di 1 contro 1 termina quando l’attaccante tira o il difensore riesce a recuperare la palla. In senso orario ciascuna coppia a turno si sfida. Finito il primo giro di sfide la palla riparte dal primo attaccante: a turno viene giocato un 2 contro 1 (due attaccanti contro un difensore). Per l’esercizio di 2 contro 1 si suggerisce di coinvolgere l’attaccante alla sinistra di quello con la palla. Il primo attaccante viene aiutato dal secondo, il secondo dal terzo e così via, fino ad arrivare al settimo il quale viene aiutato dal primo.
Dopo un giro completo la palla riparte dal primo attaccante e viene giocato un turno di 2 contro 2. La prima coppia attaccante-difensore viene unita alla seconda, la seconda alla terza e così via, fino ad arrivare alla settima coppia che verrà supportata dalla prima. Si noti che, seguendo la stessa logica applicata sopra, ogni coppia attaccante-difensore giocherà due volte. L’esercizio viene ripetuto passando dal 2 contro 2 al 3 contro 2, dal 3 contro 2 al 3 contro 3 fino a giocare 7 contro 7.
Si specifica che dal 2 contro 2 in poi, affinché l’esercizio sia efficace per la difesa, occorre che la comunicazione sia incisiva e tempestiva e che vi sia aiuto reciproco tra i difensori. Si ricorda inoltre che il corretto posizionamento del difensore è più apprezzato di un aggressivo contatto fra le stecche.
Per garantire che tutti facciano pratica in entrambi i ruoli, alla fine del turno 7 contro 7 si consiglia di invertire la difesa con l’attacco e di ripetere l’esercizio.

You May Also Like

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close