Difesa M

Di seguito sono riportate alcune sequenze di esercizi di difesa: questi non hanno la pretesa di rappresentare tutti e gli unici esercizi possibili da effettuare ma desiderano essere uno spunto per
tutti coloro che vogliano migliorare le proprie stick skills.
I primi tre esercizi proposti hanno l’obiettivo di migliorare la tecnica della difesa 1 contro 1, mentre l’ultimo esercizio esplora dinamiche in cui il lavoro di squadra, l’aiuto reciproco e la comunicazione si rendono necessarie.

Defense Drill with Tucker Durkin

L’esercizio coinvolge un difensore ed un attaccante; il difensore gioca senza stecca. Entrambi i giocatori sono posizionati dietro la crease, l’attaccante si colloca mezzo metro davanti al difensore. L’attaccante devo correre per arrivare “topside”, cioè davanti al difensore in posizione ottimale per tirare.
Il difensore, partendo dietro l’attaccante, deve tagliare attraverso la crease per guadagnare un vantaggio sull’attaccante. Tagliare attraverso la crease è cruciale per rimanere in vantaggio quando si gioca 1 contro 1 in difesa. Il difensore deve prendere contatto con l’attaccante circa un metro prima della GLE (Goal Line Extended), in modo da impedire all’attaccante di spingersi oltre la GLE per poi girarsi e tirare. Il difensore, nel fare contatto, deve mettere le mani sui fianchi dell’avversario, mantenendosi sempre basso sulle gambe. L’obiettivo è infatti quello di guidare e spingere l’attaccante verso il lato del campo. Una volta allontanato l’attaccante dalla crease, il difensore deve mettersi con il corpo tra l’attaccante e la linea laterale per costringerlo a tornare indietreggiare e ritornare dietro la crease.
L’esercizio va svolto su entrambi lati della crease (destra e sinistra) e tutti i giocatori devono svolgere sia il ruolo dell’attaccante sia quello del difensore (l’attaccante dopo l’esercizio passa in difesa ed il difensore esce). Si consiglia di ripetere l’esercizio 10 volte per lato della crease.

 

Ladder GBs

  • (0:08-0:34) Questo esercizio serve a migliorare la velocità con i piedi e l’accelerazione per prendere le groundballs (GBs). Si utilizzano una scaletta e una palla, posizionata alcuni metri oltre la fine della scaletta. Il giocatore deve correre attraverso la scaletta (esercitandosi con diversi movimenti), poi accelerare per prendere la GB e girarsi a testa alta per cercare una linea di passaggio. Occorre effettuare l’esercizio girandosi sia a destra sia a sinistra.
  • (0:36-1:09) L’esercizio è simile al primo, con l’aggiunta di 6 coni ai lati della palla, 3 da un lato e 3 dall’altro. Dopo aver attraversato la scaletta il giocatore deve attraversare i coni, raccogliere la GB e girarsi a testa alta. È importante stare bassi quando si prende la GB e correre velocemente attraverso i coni, mantenendo sempre la testa alta e la stecca davanti al corpo una volta usciti dai coni, per evitare i check avversari ed essere pronti a passare la palla ai compagni.
  • (1:11-1:31) Come per gli esercizi precedenti, si usa una scaletta e la palla posta davanti alla scaletta. Si posizionano poi 4 coni intorno alla palla in modo da formare un quadrato. I coni rappresentano le varie direzioni verso le quali indirizzare la palla (Goosing the Ball). “Goosing the Ball” significa infatti usare la stecca per colpire la palla mentre è a terra (come si farebbe con una mazza da hockey) per lanciarla verso un compagno o un’area di campo dove sia più semplice fare la GB. Una volta lanciata la palla nella direzione desiderata, inseguirla e raccogliere la GB. Effettuare l’esercizio lanciando la palla in tutte e quattro le direzioni (davanti, indietro e ai lati).

Breakdown

Vedi video precedente

  • (1:32-1:50) Per questo esercizio è necessario utilizzare un cono ed un secchio (o un oggetto analogo). Occorre posizionare il secchio alcuni metri davanti al cono. L’obiettivo dell’esercizio è di allenare il difensore a scattare verso l’avversario (rappresentato dal secchio) e posizionarsi in maniera corretta. Il difensore deve posizionarsi in diagonale davanti al secchio, chiudendo una porzione di campo ed indirizzando l’avversario verso la zona di campo dove sarà meno pericoloso (break down), solitamente il lato del campo. Il difensore deve in pratica tagliare il campo in due parti, chiudendo lo spazio con i piedi, il corpo e la stecca. Per questo è cruciale che si posizioni secondo un angolo corretto rispetto all’avversario, per spingerlo a prendere la direzione desiderata. Si consiglia di ripetere l’esercizio sia a destra sia a sinistra del secchio, sempre prestando attenzione all’angolo di posizionamento e allo scatto per raggiungere il secchio.
  • (1:51-2:06) Aggiungere un cono all’esercizio precedente, posizionato in parallelo rispetto al cono d’inizio, ad alcuni metri di distanza. Il giocatore deve correre verso il secchio, posizionarsi in maniera corretta e poi effettuare uno shuffle (corsa laterale) verso il cono a lato, sempre mantenendo una posizione corretta sia della stecca sia delle gambe (che devono essere piegate e pronte a scattare).
  • (2:08-2:35) L’esercizio è uguale al precedente, ma dopo aver effettuato lo shuffle ora il giocatore deve scattare nuovamente al cono di partenza, mantenendo la stecca verso l’interno (in direzione della corsa) e alta in modo da chiudere le linee di passaggio.
  • (2:35-3:10) Si introduce un ulteriore step rispetto all’esercizio precedente: si posiziona una pallina fra il secchio e il cono laterale. Il giocatore, dopo aver effettuato il break down, lo shuffle ed essere tornato al cono di partenza, deve sprintare a prendere la groundball.

Lacrosse 3v2 Challenge

Questo esercizio coinvolge tutti i giocatori ed aiuta a lavorare sulla comunicazione in difesa, i tempi di reazione e sull’intensità in partita. In questo esercizio è fondamentale la rapidità di esecuzione. L’obiettivo è allenare la difesa a reagire prontamente ad una fast-break veloce con un uomo in meno.
Occorre dividere la squadra in due. Una squadra rimane in attacco per 5 minuti e l’altra gioca in difesa, a seguire le due squadre si scambiano (in totale si giocano 10 minuti): la squadra che farà più gol vincerà.
La squadra in difesa deve posizionarsi su due linee dietro la GLE ai lati della crease, mentre la squadra in attacco si deve suddividere su tre linee davanti alla porta (una al centro e le altre due ai lati). Si parte con l’allenatore (o chi per lui) che passa la palla all’attaccante al centro. A questo punto i due difensori corrono davanti ala porta per difenderla e i due attaccanti ai lati entrano in gioco.
La difesa (incluso il portiere) deve comunicare in modo efficace per evitare di subire un gol; l’attacco deve muovere la palla velocemente in modo da trovare un giocatore libero e segnare in fretta.
Una volta che l’attacco ha effettuato un tiro o la difesa ha recuperato la palla i 5 giocatori sprintano fuori dal campo e altri 5 fanno l’esercizio, sempre mantenendo un ritmo elevato. È consigliabile effettuare l’esercizio con palle da tennis/morbide per obbligare i giocatori a mantenere le braccia sciolte ed aiutare i portieri, visto che i tiri verranno effettuati in rapida successione e da molto vicino.

You May Also Like

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close